numeri crescita cambio vertice

Risultanze 2021 che mostrano visibilmente soddisfatto il Presidente Ferdinando Cavallini, il quale sottolinea come ancora una volta le performances di Banca Macerata siano da annoverare fra le migliori del settore. ROE del 6% - per un utile netto aumentato del 38% rispetto al 2020 - mezzi amministrati in forte crescita - del 9,9% - che ora si attestano a 996 mln. di euro – e Texas Ratio al 26,6% (dal 47,18% del 2020). Il Piano strategico 2022/2024 di recente approvato – continua il Presidente - vede il consolidamento di questi numeri.

Altrettanto soddisfatto il Vice Presidente Nando Ottavi, che analizza la Banca in prospettiva in termini di concreto sostegno al territorio, da troppo tempo sofferente per una serie di eventi che non hanno lasciato tregua da ormai più di dieci anni. Banca Macerata si è specializzata nella vicinanza a famiglie e piccole imprese e su questa clientela è stato costruito il prossimo piano strategico. Siamo pronti ad essere vicini nel miglior modo possibile a queste categorie di clienti ma non solo – chiosa il Vice Presidente – perché ormai siamo altrettanto specializzati nella gestione dei patrimoni. Insomma, una Banca che assiste il retail nelle sue esigenze creditizie e tutta la popolazione nelle sue richieste di investimento. Vi sono quindi tutti i presupposti – conclude Ottavi – perché Banca Macerata accresca la sua capacità attrattiva per gli stakeholder territoriali, al fine di migliorare l’assistenza creditizia alle imprese, ma anche per aumentare il riversamento del valore aggiunto creato dalla Banca sul territorio medesimo.

L’occasione è stata utile per presentare il nuovo Direttore Generale Toni Guardiani - che ha sostituito il dott. Rescigno a far tempo dal 14 febbraio scorso - ed il Responsabile dell’Area Commerciale unificata Debora Falcetta. Queste nomine, rappresenta Cavallini, sono state effettuate nel segno della continuità, della valorizzazione delle competenze interne e del rafforzamento della cultura aziendale, considerando che entrambi sono in Banca Macerata fin dalla costituzione ed hanno assunto diversificati compiti e crescenti responsabilità nell’organigramma aziendale.

“Sono estremamente grato al Consiglio di Amministrazione per la fiducia accordatami – afferma Guardiani - e molto onorato ed orgoglioso di poter ricoprire questo incarico a valle di un percorso di progressiva esperienza e crescita all'interno di Banca Macerata.

“Assumo la Direzione in un momento di grande positività della Banca, nonostante le difficoltà dettate dalla pandemia e dalla difficile congiuntura economica. L’esercizio si è chiuso con un utile lordo di € 3,45/mln e netto di € 2,57/mln, registrando rispettivamente +26% e + 38%, rispetto ai dati del 2020. Il margine di interesse si è incrementato dell’8%, ma le commissioni nette sono aumentate di un ottimo 24%, soprattutto per effetto dell’aumento del 23% della raccolta indiretta. Anche la raccolta diretta si è incrementata del 12%, mentre sono crollate le partite deteriorate che ora, al lordo, rappresentano soltanto il 4,49% degli impieghi, anch’essi aumentati del 10%. Il tutto si è tradotto nell’aumento del Patrimonio netto - di € 2,2 mln. – che ora si attesta a complessivi 42,9 €/mln, per un CET1 che supera il 14,5%”

Il mio obiettivo – chiude il nuovo Direttore Generale - è quello di interpretare questo incarico facendo del mio meglio per rendere l'Istituto sempre più radicato e pronto a rispondere alle esigenze delle persone, delle famiglie, delle organizzazioni, delle imprese e delle istituzioni, in un'ottica di collaborazione e sinergia con il territorio, con tutti gli attori che ci hanno accompagnato in questi anni e quelli che potremo incontrare in futuro nel nostro viaggio”.

“La Banca è in fase di attuazione di una strategia commerciale che prevede la definizione di uno sviluppo rilevante in chiave operativa e di pervasività del territorio, dichiara la Responsabile dell’Area Commerciale unificata Debora Falcetta. Con una gestione unica delle diverse reti che costituiscono la variegata forza commerciale dell’Istituto, si punta a confermare e rafforzare un modello di servizio ispirato ad una consulenza qualificata e basato sull’offerta completa in campo bancario, finanziario e assicurativo. Banca Macerata – prosegue la Responsabile Commerciale - vuole continuare a fornire e implementare un servizio di “prossimità”, che si fondi sulla possibilità per il cliente di avere punti di riferimento sicuri, con consulenti facilmente raggiungibili e disponibili, con i centri direzionali inseriti nel territorio e rappresentati da persone ben identificate ed identificabili con le quali poter parlare direttamente, nella convinzione che questo sia il vero valore aggiunto della Banca locale.”

Molto sentito anche l’intervento del Presidente Onorario e Fondatore della Banca Loris Tartuferi, che non nasconde grande soddisfazione per gli ottimi risultati raggiunti in questi anni cui l’Istituto ha dato prova di una gestione delle risorse attenta e, allo stesso tempo, efficiente. Anche l’inaugurazione della Sede sociale – attualmente in costruzione in contrada Acquevive – fa parte del sano percorso seguito perché rappresenta il segno più tangibile e visibile di cosa è diventata Banca Macerata in quindici anni, certamente non facili.
Tuttavia, continua Tartuferi, mi corre l’obbligo di evidenziare una troppo limitata adesione del territorio allo sviluppo ed alla crescita della Banca; non ne comprendo fino in fondo le motivazioni ed auspico che finalmente la comunità ed il tessuto imprenditoriale locale si sentino finalmente coinvolti e vogliosi di partecipare a questa impresa di successo. Se questo finalmente avverrà – chiude Tartuferi - Banca Macerata, la Banca del nostro territorio, avrà tutti i giusti strumenti per rispondere alle numerose richieste che provengono ormai da quasi tutte le zone abbandonate da altre Banche.

cliente bprm mobile

Resta aggiornato sulle novità BPrM

Informativa Privacy

I Suoi dati personali saranno trattati esclusivamente per l’invio, da parte di Banca Macerata SpA, in qualità di Titolare del trattamento, di newsletter e comunicazioni commerciali al recapito da Lei fornito.
La base giuridica per l’invio di comunicazioni commerciali e della newsletter è il Suo consenso espresso, nel rispetto all’art. 6 paragrafo 1, lettera a) Regolamento (UE) 2016/679.
I Suoi dati personali saranno trattati fino a quando deciderà di revocare il Suo consenso o di opporsi al trattamento.
Il Titolare La invita, inoltre, prima di conferire i Suoi dati personali, a visionare l’informativa completa sul trattamento dei Suoi dati personali, rilasciata nel rispetto dell’articolo 13 Regolamento (UE) 2016/679, accessibile al seguente link.

 

Seguici anche su:

BPrM sostiene e collabora con

banca macerata rugby

200x200 LOGO

segugioit

 

BPrM aderisce al

segugioit

 

APP Inbank disponibile su:

INBANK APP

 

APP Notify disponibile su:

INBANK APP

 

Sei una TPP?