Conferenza15.03.2022Negli anni ’70, a seguito della costruzione di un capannone da parte della famiglia Mannelli in Località Spindoli, su un terreno di proprietà del Comune, iniziò una controversia sfociata nelle sedi giudiziarie. La causa, discussa in Primo Grado al Tribunale di Camerino, poi in Appello presso il Tribunale di Ancona è stata definita con sentenza del Tribunale di Bologna che ha condannato il Comune al pagamento della somma di € 249.000.A seguito di ricorso in Cassazione la causa è stata definitivamente conclusa con la condanna del Comune con sentenza del 2020.

A seguito di un ricorso in ottemperanza del 2021 da parte degli Avvocati della famiglia Mannelli e successivo accordo intervenuto tra le parti, il Comune di Fiuminata ha dovuto liquidare la somma di € 228.000 in due rate: la prima entro il 31 luglio 2021, la seconda entro il 31 dicembre 2021 e la restante parte in cinque rate annuali. L’Amministrazione con risorse disponibili in Bilancio è riuscita a coprire i primi € 100.000, mentre per gli ulteriori € 100.000, non avendo ulteriori somme utilizzabili, si è rivolta alla Cassa Depositi e Prestiti per richiedere l’attivazione di un mutuo. A causa delle lungaggini burocratiche non è stato possibile ottenere dalla Cassa Depositi e Prestiti la cifra necessaria nei termini stabiliti dall’accordo.

Per ottenere tale prestito l’Amministrazione Comunale si è, quindi, rivolta agli Istituti di Credito privati. Solo Banca Macerata si è resa disponibile per la concessione di tale prestito entro il 31 dicembre 2021, applicando i tassi previsti dalle normative. Nel caso in cui Banca Macerata non avesse concesso il mutuo, il Comune di Fiuminata si sarebbe trovato in pre dissesto finanziario, con tutte le conseguenze giuridiche ed economiche legate a tale situazione. La vicinanza e la disponibilità dimostrata dall’Istituto era già stata tangibile in passato, quando la Banca ha aperto nel nostro Comune uno sportello evoluto, risolvendo il problema della chiusura della Filiale UBI Banca presente in Piazza G. Leopardi, che aveva creato un grave disagio a tutta la comunità.

Questo nuovo intervento ha evidenziato ancora di più la vicinanza della suddetta Banca all’entroterra, già gravato da una serie di problemi, quali il sisma, lo spopolamento, l’età avanzata della popolazione. Abbiamo inoltre apprezzato la disponibilità dimostrata dai funzionari e dai responsabili della Banca e la particolare vicinanza al Comune di Fiuminata da parte del Presidente e del Consiglio di Amministrazione nel concedere il mutuo in oggetto, a cui rivolgiamo il nostro sincero ringraziamento.

"Siamo estremamente felici e soddisfatti - dichiara il Direttore Generale di Banca Macerata Toni Guardiani - di aver potuto supportare ed essere vicino al Comune di Fiuminata, mettendo in piedi questa operazione in tempi molto brevi.

La decisione di aprire il Punto Consulenza di Fiuminata, avviato ad aprile 2019, nasce proprio con questo scopo: cercare di restituire alla comunità “fiuminatese” un servizio di prossimità essenziale, quale quello bancario, a supporto della ripresa economica di un territorio così profondamente colpito, come tutta la zona montana, dal terribile terremoto del 2016. Gli abitanti di queste aree - prosegue Guardiani - hanno sofferto l’assenza di una Banca che in maniera concreta ed assidua potesse essere attenta e vicina ai bisogni della collettività. Banca Macerata si pone l'obiettivo di essere, e diventare sempre di più, un punto di riferimento per il territorio, l’istituto a cui rivolgersi, come in questo caso con il Comune di Fiuminata, per ottenere assistenza, consulenza e sostegno fondamentali per il prosieguo delle attività e per la vita sociale ed economica di tutta la comunità.”

“Banca Macerata, - afferma la Responsabile Area Commerciale Debora Falcetta - si riconferma come Banca locale, orientata al sostegno del territorio, che coniuga un approccio tradizionale, dato dalla presenza fisica di ambienti e di consulenti dedicati che quotidianamente assistono la clientela, con la disponibilità di strumenti innovativi di servizio, quali una consulenza professionale e al contempo personalizzata e degli ATM evoluti come quello presente nel punto consulenza di Fiuminata, che permettono di effettuare tutti i principali servizi di cassa 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Il connubio di questi due distinti, ma complementari, approcci - continua Falcetta - risulta particolarmente importante per popolazioni del nostro territorio che necessitano di un punto di riferimento certo che possa rispondere alle proprie esigenze.”

cliente bprm mobile

Resta aggiornato sulle novità BPrM

Informativa Privacy

I Suoi dati personali saranno trattati esclusivamente per l’invio, da parte di Banca Macerata SpA, in qualità di Titolare del trattamento, di newsletter e comunicazioni commerciali al recapito da Lei fornito.
La base giuridica per l’invio di comunicazioni commerciali e della newsletter è il Suo consenso espresso, nel rispetto all’art. 6 paragrafo 1, lettera a) Regolamento (UE) 2016/679.
I Suoi dati personali saranno trattati fino a quando deciderà di revocare il Suo consenso o di opporsi al trattamento.
Il Titolare La invita, inoltre, prima di conferire i Suoi dati personali, a visionare l’informativa completa sul trattamento dei Suoi dati personali, rilasciata nel rispetto dell’articolo 13 Regolamento (UE) 2016/679, accessibile al seguente link.

 

Seguici anche su:

BPrM sostiene e collabora con

banca macerata rugby

200x200 LOGO

segugioit

 

BPrM aderisce al

segugioit

 

APP Inbank disponibile su:

INBANK APP

 

APP Notify disponibile su:

INBANK APP

 

Sei una TPP?