Mercoledì 1° giugno dalle ore 10.00 alle ore 12.00 l'Aula Magna dell'ITE A. Gentili di Macerata ha ospitato la conferenza spettacolo “Fate il nostro gioco” di Taxi 1729, iniziativa del programma Economiascuola di FEduF (ABI) realizzata in collaborazione con Banca Macerata.

Il gioco d’azzardo e le ludopatie sono fenomeni sociali in continua crescita in Italia, con ricadute negative sul capitale finanziario, sociale, relazionale e umano del Paese: basti pensare che nel 2021 gli italiani hanno speso per puntate in Rete e sale giochi più di 107,5 miliardi, tornando di fatto ai livelli del 2019. Sono soprattutto due le forme di gioco d’azzardo che “raccolgono” il maggior numero di scommesse: da una parte il fortissimo aumento della spesa per gratta e vinci, più del 50%, dovuto al fatto che nei mesi di pandemia è stata l’unica modalità di azzardo possibile e la raccolta online delle scommesse sportive, salita da 7,7 miliardi del 2019 a 8,3 miliardi nel 2020 in pieno lockdown e addirittura schizzando a 13 miliardi nel 2021, con un aumento del 56,6% in due anni.

A fronte di questi numeri un percorso di educazione finanziaria, intesa come insieme di competenze di cittadinanza attiva e consapevole, deve concentrarsi sugli aspetti che potrebbero avere un impatto significativo, sia economicamente sia socialmente, sul futuro delle giovani generazioni. Per questa ragione Banca Macerata e FEduF (ABI) hanno promosso “Fate il nostro gioco”, un evento di Taxi1729, società di comunicazione e formazione scientifica, che ha l’obiettivo di presentare i meccanismi del gioco d’azzardo, evidenziando effetti e trappole nelle quali è facile cadere. Gli studenti sono così guidati alla scoperta delle regole matematiche applicate alle varie forme di scommesse e al gioco d’azzardo, svelandone i lati nascosti, le scarse probabilità di successo e gli alti rischi, contribuendo così alla prevenzione della diffusione di questo pericoloso fenomeno tra i giovani.

“Lo scopo di questa iniziativa fortemente sostenuta da Banca Macerata è offrire alle nostre ragazze, ai nostri ragazzi e ai loro insegnanti un’opportunità di sviluppo delle proprie competenze – ha commentato Toni Guardiani, Direttore Generale di Banca Macerata - e dare strumenti concreti per imparare ad avvicinarsi all’uso consapevole del denaro, prevenendo così quei comportamenti che possono influire negativamente sul loro futuro. Banca Macerata da sempre fa propri i valori della vicinanza alle persone, ai giovani e al territorio, per questo considera una propria responsabilità avere uno sguardo attento al futuro e contribuire alla formazione delle nuove generazioni”.

Quasi 200 partecipanti tra studenti e insegnanti provenienti da tre differenti scuole marchigiane - ITE A. Gentili di Macerata, IIS Francesco Filelfo (ITE) di Tolentino e ITET G.B Carducci-G. Galilei di Fermo - hanno trascorso una mattinata insieme per parlare di economia e legalità e comprendere quali danni può provocare il gioco d’azzardo quando questo sfocia in ludopatia. La giornata è stata aperta dai saluti introduttivi di Roberta Ciampechini, Dirigente Scolastico dell’ITE A. Gentili di Macerata, del dott. Rodolfo Zucchini, Responsabile Area Legale di Banca Macerata, e della Dott.ssa Laura Ranca in rappresentanza di FEduF. Presente anche il Dott. Nicola Longo, Consulente Finanziario di Banca Macerata, in qualità di esperto in materia e docente già da diversi anni del progetto di Educazione Finanziaria organizzato dall’Istituto di credito.

“Questo incontro realizzato con Banca Macerata e dedicato alla formazione dei ragazzi rappresenta un’occasione di crescita in linea con la missione della Fondazione – commenta Giovanna Boggio Robutti, Direttore Generale della FEduF – per la promozione della diffusione dell’educazione finanziaria nel Paese, in un’ottica di cittadinanza consapevole e di legalità economica. Per questa ragione l’offerta didattica che FEduF promuove da circa un decennio grazie al supporto di Istituzioni che condividono la sua missione, come Banca Macerata, prevede un approccio olistico e ritiene che sia imprescindibile trasmettere le competenze e i valori fondamentali per indurre comportamenti corretti e responsabili”.


ITE A. Gentili - Macerata

ITET G.B. Carducci - G. Galilei - Fermo

 

cliente bprm mobile

Resta aggiornato sulle novità BPrM

Informativa Privacy

I Suoi dati personali saranno trattati esclusivamente per l’invio, da parte di Banca Macerata SpA, in qualità di Titolare del trattamento, di newsletter e comunicazioni commerciali al recapito da Lei fornito.
La base giuridica per l’invio di comunicazioni commerciali e della newsletter è il Suo consenso espresso, nel rispetto all’art. 6 paragrafo 1, lettera a) Regolamento (UE) 2016/679.
I Suoi dati personali saranno trattati fino a quando deciderà di revocare il Suo consenso o di opporsi al trattamento.
Il Titolare La invita, inoltre, prima di conferire i Suoi dati personali, a visionare l’informativa completa sul trattamento dei Suoi dati personali, rilasciata nel rispetto dell’articolo 13 Regolamento (UE) 2016/679, accessibile al seguente link.

 

Seguici anche su:

BPrM sostiene e collabora con

banca macerata rugby

200x200 LOGO

segugioit

 

BPrM aderisce al

segugioit

 

APP Inbank disponibile su:

INBANK APP

 

APP Notify disponibile su:

INBANK APP

 

Sei una TPP?