Si è svolto mercoledì 21 marzo il Consiglio di Amministrazione di Banca Macerata che ha approvato il bilancio 2017 e è stato approvato dall’assemblea ordinaria dei soci il 27 aprile.

I risultati sono di assoluto rilievo e nettamente superiori a quelli del resto del sistema bancario provinciale, regionale e nazionale. Infatti, con riferimento ai dati più importanti, la raccolta diretta si è incrementata di oltre il 25%, quella indiretta per poco più del 12% e quella interbancaria di quasi l’11%.

Le maggiori disponibilità raccolte sono confluite per €38,1 mln nei crediti a clientela e per €35,2 mln. nel comparto degli impieghi finanziari. Quindi, per la prima volta da molti anni, le somme destinate al sostegno all’economia reale hanno superato gli investimenti finanziari effettuati nell’anno. Il dato è ancora più rilevante, considerato che l’aumento ha interessato anche il comparto delle imprese, i cui finanziamenti sono aumentati del 15,5%, contro risultanze negative del sistema Italia e molto negativa delle Marche. Quanto alle famiglie, anche il resto del sistema ha segnato risultati positivi, ma limitati ad uno o due punti percentuali; BPrM ha superato il 28%.

Sul piano economico, i miglioramenti sono strutturali: il margine di interesse è aumentato del 20,2% rispetto al 2016 e i ricavi da servizi si sono incrementati dell’8,7%, mentre continua la discesa dei profitti da operazioni finanziarie (- €1,3 mln.) e delle rettifiche su crediti (-€1,4 mln.);  i costi operativi hanno fatto registrare una incoraggiante stabilità, sui livelli del 2016.

L’esercizio si è quindi chiuso con un utile netto di €1.646.765, pari ad oltre il doppio di quello del 2016 con un ROE di oltre il 5%.

Anche sul fronte degli NPLs la Banca ha performato meglio del resto del sistema con una riduzione dell’indice NPLs lordi/impieghi lordi di oltre il 30% - contro il 25% medio italiano – senza effettuare alcuna cessione.

Gli indici di copertura sono rimasti sui livelli dell’anno scorso, al 50% per il totale degli NPL e al 62% per le sofferenze.

Insomma, Banca Macerata è sempre più in salute e si candida, come ormai ripetutamente affermato, a diventare l’istituto di riferimento del territorio, la Banca del proprio paese, la Banca alla quale ci si affida con fiducia perché parla lo stesso dialetto, vive gli stessi ambienti, avverte le medesime esigenze, offre soluzioni sempre coerenti con le esigenze e il profilo del cliente.

 

Bilancio 2017

cliente bprm mobile

Resta aggiornato sulle novità BPrM

Informativa Privacy

I Suoi dati personali saranno trattati esclusivamente per l’invio, da parte di Banca Macerata SpA, in qualità di Titolare del trattamento, di newsletter e comunicazioni commerciali al recapito da Lei fornito.
La base giuridica per l’invio di comunicazioni commerciali e della newsletter è il Suo consenso espresso, nel rispetto all’art. 6 paragrafo 1, lettera a) Regolamento (UE) 2016/679.
I Suoi dati personali saranno trattati fino a quando deciderà di revocare il Suo consenso o di opporsi al trattamento.
Il Titolare La invita, inoltre, prima di conferire i Suoi dati personali, a visionare l’informativa completa sul trattamento dei Suoi dati personali, rilasciata nel rispetto dell’articolo 13 Regolamento (UE) 2016/679, accessibile al seguente link.

 

Seguici anche su:

BPrM sostiene e collabora con

banca macerata rugby

200x200 LOGO

segugioit

 

BPrM aderisce al

segugioit

 

APP Simply Mobile disponibile su:

Sei una TPP?